analisi bioenergetica

analisi bioenergetica

Alexander Lowen, che è stato il padre fondatore dell’analisi bioenergetica, ha sempre riconosciuto la forte relazione che esiste tra lo sviluppo dell’individuo e la qualità delle precoci interazioni ambientali. Le difese caratteriali dell’individuo organizzate a livello corporeo sono il frutto delle precoci risposte organismiche a un ambiente esterno più o meno sintonizzato sulle esigenze dell’individuo. È parte fondante dell’analisi bioenergetica l’attenzione ai fattori che hanno determinato l’instaurarsi di determinate difese in risposta alla qualità delle relazioni primarie.

Oggi l’analisi bioenergetica, aperta come sempre all’osservazione e allo studio dei fattori sociali e al dialogo con altri modelli scientifici, arricchisce le sue conoscenze sullo sviluppo della persona di contributi provenienti dalle neuroscienze, offrendo una conoscenza e competenza sugli aspetti corporei unica e importante.

In analisi bioenergetica si lavora sulla centralità della persona nel suo processo di radicamento nella realtà che avviene attraverso il respiro, il movimento e il grounding: il contatto intimo e profondo con il proprio vero sé, che come sostiene A. Lowen, padre fondatore della bioenergetica, è essenzialmente un sé corporeo.